STORIA

Erano gli anni ’60 quando Giotta Fausto intuì il potenziale racchiuso in ciò che veniva chiamato scarto di lavorazione. Precursore nel dare importanza al recupero, sia da un punto di vista economico che da un punto di vista di riduzione degli sprechi, capì subito le incredibili opportunità che questo settore poteva offrire. Il concetto di economia circolare non era ancora un tema di attualità, ma la strada intrapresa da Fausto era quella diretta nella direzione giusta.

Partendo da una piccola attività di sfasciacarrozze nella periferia di Sondrio gestita dallo zio, Fausto Giotta decise di seguire la sua intuizione e acquistare un proprio magazzino a Castione Andevenno.

Core business dell’attività fu da subito la raccolta dei cascami metallici derivanti dalle lavorazioni delle principali imprese metalmeccaniche della Valtellina.

La disponibilità di un notevole parco mezzi permise a Giotta Fausto di diventare ben presto un punto di riferimento in questo campo.

I materiali raccolti, principalmente metalli, venivano separati, puliti e tagliati con l’ausilio di attrezzature e macchinari, come la pressa cesoia, che ai tempi erano considerati rivoluzionari per il riciclo. Venivano quindi inviati alle acciaierie per la fusione e la trasformazione in materie prime.

Negli anni il parco mezzi è rimasto al passo coi tempi, e alle attività di recupero di rifiuti metallici e autodemolizione si è affiancata la gestione di altre tipologie di rifiuti e la demolizione di strutture industriali.

L’AZIENDA OGGI

Tutto ciò portò Fausto a decidere di coinvolgere i suoi figli nell’amministrazione dell’azienda.

Fu così che Gabriele, Giordano e Ornella iniziarono la loro lunga esperienza sul campo, acquisendo le abilità necessarie per trasformare nel 2001 la ditta individuale nell’attuale Giotta S.r.l.

Erano gli anni in cui la normativa ambientale iniziava la sua evoluzione, che nel tempo sarebbe diventata sempre più rapida e complessa. E’ in questo periodo che la società avviò la collaborazione con gli enti locali e l’Albo Nazionale Gestori Ambientali per l’acquisizione di tutte le autorizzazioni necessarie al proseguimento delle sue attività.

Oggi, sulla base dell’esperienza maturata negli anni, accanto alle aree storiche di interesse, Giotta s.r.l. è stata capace di diversificare ed ampliare ulteriormente i propri servizi, a partire dall’attività di intermediazione che gli ha permesso di gestire qualsiasi tipologia di rifiuto, compresi i rifiuti pericolosi, fino ad arrivare alla ricerca e aggiudicazione di importanti aste fallimentari, con la conseguente commercializzazione di beni mobili.

Proprio dalla scelta di buttarsi in questo ultimo settore, è nata la decisione di pubblicare il sito www.usedgoods.it, uno showroom digitale di macchinari industriali, e di avviare una proficua collaborazione con la Used Trucks, www.usedtrucks-it.com , che si occupa della compravendita di autocarri usati.

Con gli anni il personale operativo, tecnico e amministrativo è cresciuto in numero e competenze, coinvolgendo giovani del territorio e puntando sulla formazione continua.

La crescita si è accompagnata ad un costante impegno nel campo commerciale che ha permesso all’azienda di ampliare i propri orizzonti diventando fornitore non solo delle primarie acciaierie italiane, ma anche di importanti clienti in tutto il mondo.

Il prezioso know how acquisito ed il costante aggiornamento ha consentito inoltre alla Giotta S.r.l. di diventare un partner di sicuro affidamento per tutti i produttori di rifiuti che si trovano ad avere a che fare con la complessa normativa di settore e il suo continuo sviluppo.

Proprio per questo è nata , divisione consulenza e formazione di GIOTTA S.r.l., che con la collaborazione di professionisti altamente specializzati si propone di aiutare le imprese a stare al passo con tutti gli adempimenti in materia di ambiente, sicurezza e privacy.